CLOUDEATING.COM

Site search Web search

powered by
FreeFind

YOU'RE ON CLOUDEATING PAGES

last update 24/03/05

poesia poetry | articoli articles| download | invio materiale/commenti send your poems/comments| home | allaboutjazzitalia | bookcrossing
Lettere al direttore di M.C.

Nei fiumi a nord del futuro
di Paul Celan

Nei fiumi a nord del futuro
io lancio la rete che tu
esitante riempi a fondo
con ombre scritte
da pietre.


Paul Celan, uno dei pių grandi poeti del Novecento, di lingua tedesca, nacque nel 1920 a Czernowitz (oggi Cernovcy, capoluogo della
Bucovina), morė nel 1970 a Parigi, gettandosi nelle acque della Senna.
La Bucovina č una regione naturale dell'Europa orientale, politicamente divisa tra l'Ucraina e la Romania; comprende il versante orientale dei Carpazi e la pianura percorsa dai fiumi Siret e Prut.

Superlauraeccolaqua...

come va? Ma hai ricevuto la mail che ti scritto settimana scorsa, quella con la poesia del Celan?...ho usato sconsideratamente i bottoni Back e Forward del browser e non so piu' se te l'ho mandata ho no....

A Pasqua me ne vo a Key West e Miami a fare il fighetto, fixx e' da Novembre che non faccio ferie, non ne posso piu'.

La mia vita e' tutto un punto di svolta solo che svolto sempre nella stessa direzione e giro intorno...come un tosaerba zen...

L'altro giorno sono andato in bici a fare un giro e per poco non finisco sulla Interstate 35 che colla bici sai com'e'...non e' il massimo.



Comunque, dio ha deciso che e' troppo presto per me oppure troppo glorioso morire in bici su una Interstate, si vede che ha in serbo qualcosa di piu' banale: colesterolo, diabete o qualcosa cosi'...

Per il resto ...mah...a parte che ho scoperto a... (...dunque 71 al 2000 fa 29 poi siamo nel 2005 per cui altri 5, si' direi 35) ...a 35 anni (caxxo ho 35 anni? eh bhe'...) ah dicevo che ho scoperto Jung, molto molto interessante chissa' se c'e' qualche studio comparativo con Levi-Strauss...bha...adesso indago...

Interessante, molto la faccenda che un parte del nostro inconscio e' collettivo ed e' costituito da materiale mitico-simbolico che e' finito li' durante l'evoluzione dell'uomo. Insomma un po' di circuiti nella nostra "crapa" sono comuni a tutti e in quei circuiti ci sono tutte, ma proprio tutte le mitologie del mondo.

Bello eh?...tipo c'ho nella zucca tutte i simboli e le combinazioni che generano o hanno generato tutte le storie e le favole dell'umanita'... e non solo io eh... sono collettive percio' ce le hai anche tu...tu pensa quando vai a letto e appoggi la tua crapina sul cuscino, sei appoggiata su tutte le favole e le storie dell'umanita'...e sono proprio li' nelle strutture cerebrali, in quello sbisciolare che c'hai sopra il cervelletto.

Hanno incominciato le scimmie in africa a mettere via le cose in 'sto armadio e via via si e' riempito: luce, oscurita', astri, serpenti, uccelli, fiumi. Poi maghi, strani alfabeti, gente che viene da lontano, deserti...Poi ancora cupole e orde asiatiche...
Tutta la storia... Quando sogni tutte ste cose ti gocciolano da giu' a su nei tuoi sogni, poco eh...ma un po' gocciolano...

Poi quando ti viene una bella malattia mentale tutta sta roba qui rompe gli argini e viene a galla e spacca su tutto. Mah son troppo entusiasta di 'sta cosa. Non sarebbe bello essere digeriti e riraccontati da tutte queste storie?
Eh si' perche' un po' le racconti tu un po' sono loro che ti raccontano. Diventi narratore e narrato... in parte possiedi e in parte sei posseduto. Adesso voglio prendere una bella malattia mentale. Di quelle che non si capiscono bene... Ah?


ciao
M.

www.cloudeating.com
sullo sfondo: immagine di copertina della raccolta "Pane di nuvola"