Ricordi di Andrea Mascaro

Ricordi...
Sperdute sui rami
si accendono gocce di luce improvvisa.
I rami son tanti,
le gocce li coprono,
le luci son meno.
Ogni luce che vedo
è un rimpianto sognato
o un rimorso vissuto,
ma entrambi mi legano all’albero
dal cui tronco dipartono i rami.
Vorrei romper le corde e riprendere il viaggio,
ma ogni volta che tento,
e ogni volta che credo,
al buio che mi attende preferisco una luce sul ramo,
che è tremula certo,
ma pur sempre le credo di più
di ogni Sole che al momento non vedo.
E riempiamo le strade, le case e le Chiese
di ricordi celati in oggetti adorati,
e perdiamo il contatto col tempo,
che contatto non vuole,
ma solo il muto consenso di noi
......................................... corpi mortali,
che non tornano indietro,
ma custodiscono ignari il prezioso ricordo di Dio.

www.cloudeating.com