nuove forme
di Laura D'IncÓ



Nuove forme sviluppano rapide visioni
di sommersi mondi in paludi salmastre

da sopra e sotto in tuffi improvvisi
il gioco si sposta da abissi in silenzi
regni diversi, alieni

E da lý, lass¨, in spazi allargati
e tersi panorami spiegati
in conche gialle di giorni infiniti

Dall'alto al nero tornando
e nel mezzo in spirali assaporare
il turbine della discesa

Nel viaggio rimane
la percezione di quello ch'Ŕ stato
la premonizione di quel che sarÓ?