Ogni vero d'adesso
Poesie di Fabio Prestifilippo

Una coscienza in sordina
Meglio stare col mio cuore come una condanna.
Lascio che l’anima goda
l’orrenda prospettiva del suo mare.
Per la tua anima vergine e brutale
ti prego, adesso, ritorna,
la luce strabocca
anche da un uscio incrinato.

La notte è un uomo che corre
La notte è un uomo che corre
stretto in un lungo cappotto
che gli fa da branda e da patria,
è l’uomo in una piazza vuota.
Nessuno gli nega un respiro,
vestito fragile come una polvere.
Padrone del suo nulla
e di ogni cosa acerba di senso
basterebbe un gesto
per diventargli fratello.

A Maura Tussi
Sul mare calmo della pagina
si posa a volte un paradiso di segni,
così diventa più facile il silenzio
e le cose sono in ogni dove...
dalla porta una luna
si gonfia col tuo nome.

www.cloudeating.com